Sono le ore 22:15 circa, dopo aver riaccompagnato la tua ragazza a casa dei suoi genitori ti dirigi verso la tua abitazione. Giunto al portone di casa tua prendi le chiavi, nel mentre dall’altro lato della strada si ferma un’auto. Tre persone incappucciate e con i guanti scendono dall’auto e ti aggrediscono. Dopo averti riempito di legnate, entrano in casa e ti legano a una sedia. Iniziano a chiederti la chiavi private per accedere ai fondi delle tue criptovalute, rimani perplesso perché ti domandi come fanno a sapere che possiedi delle criptovalute, in fondo non lo sa nessuno, ne i tuoi genitori e nemmeno i tuoi amici e la tua ragazza. Tu rimani in silenzio e questo tuo atteggiamento irrita i tre malfattori, a questo punto uno di loro si dirige verso la cucina e prende un coltello, torna da te minacciandoti di ucciderti. A quel punto decidi di parlare e gli dici dove hai conservato il pezzo di carta dove hai scritto le tue chiavi private. Dopo aver scoperto le tue chiavi private, accedono ai tuoi fondi e ti rubano le criptovalute. Dopodiché vanno via di casa lasciandoti legato alla sedia…

I possessori di grandi quantità di criptovalute hanno un potenziale grande problema, gli indirizzi dei wallets sono pubblicamente visibili sulle blockchains di tutte quelle criptovalute che sono pseudo anonime e, tramite uno di questi indirizzi è possibile risalire alla loro identità. Questo rende i detentori di criptovalute un potenziale bersaglio da parte di criminali. Usare le privacy coins come Monero, Zcash, HexxCoin/GravityCoin, BitcoinZeroX, PIVX, etc., è una valida soluzione per evitare questo tipo di problema, perché esse permettono di nascondere la quantità di criptovalute in possesso, nascondono le transazioni effettuate e non mostrano la propria posizione geografica e nemmeno il proprio indirizzo IP. Questo permette di non diventare dei possibili target da parte della criminalità.

La privacy coin CloakCoin (CLOAK), permette di nascondere le transazioni utilizzando il protocollo Enigma. Enigma è un protocollo di mixing che permette di inviare CloakCoin dal soggetto A al soggetto B nascondendo tale associazione in modo tale che soggetti esterni non possano in alcun modo risalire all’identità delle due persone coinvolte. Il processo di anonimato utilizzato dal protocollo Enigma prende il nome di Cloaking, e consiste nell’utilizzare gli indirizzi di differenti possessori di CloakCoin per mixare le transazioni. Tutti i titolari di CloakCoin che desiderano partecipare al mixing, ottengono una ricompensa che viene divisa tra i partecipanti in base al numero di CloakCloin utilizzate durante il processo di Cloaking.

 

Grazie al protocollo Enigma le transazioni sono mascherate da altri utenti, che ricevono una ricompensa per aver messo a disposizione i propri indirizzi nel processo di mixing. Chi decide di partecipare al processo di Cloaking, nel momento in cui sta per avvenire una transazione all’interno del network, può essere scelto se il numero di CloakCoin in possesso all’interno del wallet soddisfa i requisiti necessari, per esempio se un utente decide di fare una transazione di 1000 CloakCoin e tu ne hai 100, non vieni selezionato per partecipare. Per quanto riguarda lo staking puoi ottenere fino a un 6% annuale sul numero totale di CloakCoin in proprio possesso, ma devi ricordarti di non spostare le tue CloakCoin, altrimenti perdi la “coin age” delle tue criptovalute e quindi il processo di staking ricomincia da 0.

Come alternativa a CloakCoin sul mercato ci sono altre privacy coins, di cuoi le più famose sono Monero e ZcashMonero è attualmente la privacy coin con la maggiore capitalizzazione di mercato e a differenza di altre criptovalute anonime, la privacy è abilitata di default, per nascondere l’indirizzo IP e la posizione geografica al posto di Tor, Monero utilizza Kovri, che è una propria implementazione scritta nel linguaggio C++ della rete I2P.

Mi piace molto come sta lavorando il team di CloakCoin a livello di marketing, perché a differenza di altri team, loro hanno pensato di avvicinare quante più persone possibili cercando di connettersi a loro comunicando nella loro lingua locale, in questo momento il white paper è tradotto in dieci differenti lingue e ci sono dodici gruppi Telegram tra cui anche un gruppo per noi italiani a questo link => https://t.me/cloakprojectITA

Se vuoi saperne di più su CloakCoin leggi il white paper ufficiale disponibile anche in lingua italiana al seguente indirizzo web => https://www.cloakcoin.com/user/themes/g5_cloak/resources/CloakCoin_Whitepaper_v2.1_Italian.pdf

 

13 votes, average: 5.00 out of 513 votes, average: 5.00 out of 513 votes, average: 5.00 out of 513 votes, average: 5.00 out of 513 votes, average: 5.00 out of 5 (13 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(2600 total tokens earned)
Loading...

Responses