Il tema dell’autonomia delle auto elettriche penso sia uno dei temi più dibattuti e fonte di discussioni infinite. Anche se ci sono molti documenti o recensioni che ne testano la reale autonomia, ci sono e ci saranno sempre quei bastian contrari che si mettono a confutare i dati. Si mette in discussione che il clima consuma tantissimo, il riscaldamento pure, che a velocità sostenute (anche se nei limiti di legge) la macchina consuma troppa energia…. E così via.

Non nego che anche io ne sia stato coinvolto, è naturale e ovvio chiedersi quanta strada possano fare una serie di pile stilo con le ruote…. Personalmente mi sono posto come obiettivo/necessità di una macchina che superi i 200Km di autonomia in tutta tranquillità. La mia situazione lavorativa attuale mi implica di fare dai 90 fino ai 130 Km al giorno per lavoro, più una buona quota di autonomia che voglio di riserva che non si sa mai; metti una serata elegante e porti la ragazza a casa sua che poi ti invita a salire… che fai?!? Chiedi di aspettare qualche mezz’ora per caricare la macchina? Semplicemente una riserva la devi avere!

Dopo aver fatto le mie valutazioni del caso sono giunto comunque a una conclusione, sperando che questo sia in qualche maniera utile per una vostra eventuale scelta di acquistare una macchina elettrica. Le mie argomentazioni partono da un concetto che è in analogia con le macchine “classiche” a benzina/diesel/gas; quando andiamo a scegliere una macchina nuova, andiamo a vedere quanto questa consumi. Sappiamo benissimo che i dati del produttore non combaciano con la realtà, ma questo dato si riferisce al consumo minimo! Non al consumo reale e tantomeno al consumo massimo.

Fino a xxxKm…

Una macchina elettrica può percorrere fino a xxxKm in determinate condizioni ed è questo concetto che è partito con un piede sbagliato. Secondo me le case costruttrici di macchine elettriche dovevano fare una campagna divulgativa spiegando il consumo in Km per Kwh di energia, proprio come siamo abituati a guardare i dati tecnici di una macchina normale… quanti Km con un litro di carburante. E’ noto che l’autonomia di una macchina elettrica dipende da molte variabili e giustamente un eccessivo uso del climatizzatore, stili di guida non adeguati e velocità elevate ne compromette il consumo e quindi l’autonomia della EV. Allo stesso modo anche una macchina endotermica se usata con piede pesante, velocità eccessiva, brusche frenate con successive accelerazioni a tavoletta ne pregiudica il consumo alla stessa identica maniera.

Fino all’orrizonte  – Immagine in CC0 Fonte Pixabay

In conclusione quando si va a parlare di autonomia di una EV si va a sbagliare il contendere. Non è tanto in sé quanti Km possiamo fare con una ricarica ma bensì che non si ha a disposizione una struttura sufficientemente fitta di punti di approvvigionamento e i tempi stessi di ricarica devono essere migliorati, e di molto. Se il tempo di attesa per poter caricare la batteria fosse ridotta al tempo di prendere un caffè, avere anche una presunta ridotta autonomia passerebbe in secondo piano.

Buona mobilità elettrica a tutti, nicola

22 votes, average: 5.00 out of 522 votes, average: 5.00 out of 522 votes, average: 5.00 out of 522 votes, average: 5.00 out of 522 votes, average: 5.00 out of 5 (22 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(4349 total tokens earned)
Loading...

Responses

  1. miti

    Ciao Nicola, in effetti quello della ricarica delle batterie è uno dei motivi che mi spinge ad essere cauto nell’acquisto. Ultimamente avevo preso in considerazione l’acquisto di un’auto elettrica o ibrida, ma era un’idea da seguire a dati e diffusione maggiore.. ma il furto della mia auto ha rimesso tutto in ballo in tempi brevi. Mi sono documentato ed esistono diversi tipi di colonnine per la ricarica, alcune delle quali promettono mezza carica in tempi ragionevoli (??). Ma il problema, come hai sottolineato, è la diffusione delle stesse.. qui al sud non ne parliamo proprio.

    (1)
    1. pait Post author

      ah già che avevi avuto questa rogna accidenti, spero che riavrai un giusto risarcimento in tempi brevi. Le colonnine a ricarica “fast” sono quelle che caricano le batterie in corrente continua (i fast charger della Tesla ad esempio), questa tecnologia puoi immettere una quantità spropositata di amperaggio ecco perchè si ricaricano in fretta. Anche in Trentino comunque queste “fast” sono presenti solo sull’autostrada A22 e forse 3/4 in tutto il territorio.
      Grazie per essere passato 🙂

      (0)