Da quando mi interesso di criptovalute ho iniziato a informarmi anche sul trading, a vedere qualche video, a leggere qualcosa. Quello che ho capito in proposito è che l’approccio è molto simile a quello di un pokerista che si affida alle probabilità e alla statistica, perlomeno questo credo sia il cuore dell’attività. I due mondi, poker e trading, hanno veramente tanto in comune ed è per questa ragione che, a dispetto di quello che potrebbe apparire dal titolo di questo post, credo che con l’impegno e lo studio sia possibile diventare dei buoni professionisti ed avere successo col trading.

Fatta questa premessa, per fugare ogni dubbio, volevo fare alcune piccole osservazioni generali per quanto riguarda i sistemi comunicativi, ma non solo, dei vari youtubers che si occupano di trading in criptovalute.

Come dicevo nella premessa un trader basa le proprie scelte sulla statistica e su un ferreo sistema di gestione delle proprie risorse, modellando il rischio di ogni operazione a seconda delle proprie esigenze. Ed è così che fa soldi. Ma la statistica, che è alla base delle sue scelte, se può essere considerata “esatta” per quanto riguarda i mercati tradizionali (visti gli storici molto solidi e profondi dei mercati), certamente non lo può essere per quanto riguarda le criptovalute. Parlando di poker sarebbe come se un mazzo non fosse più composto da 52 carte ma da qualcuna in più (doppi, tripli, joker… fate voi), o anche qualcuna in meno. Ciò significa che tutto quello che determina le vostre scelte va a ramengo, non è più “esatto”! Ovvero: i dati del problema sono sbagliati e non può che esserlo anche la soluzione che voi avete trovato partendo da quei dati!

Nonostante questa mia convinzione continuo a seguire alcuni youtubers (sopratutto italiani) e a guardare i loro video, più che altro per passatempo; come potreste vedere una serie TV o simili. E la cosa che mi attrae più di tutte è che spesso li trovo esilaranti. Non di rado finisco per figurarmi nella testa la magistrale parodia che faceva Corrado Guzzanti di Francesco Boni! E in verità non so neanche per quale ragione mi viene così spontaneo tirar fuori questa associazione…

Tralasciando i disclaimer, uno dei cavalli di battaglia che non potete mancare di trovare è il classico: “Qua non si fa stregoneria e non si prevede il futuro!“. Da che mondo e mondo, dico io, visto che il lavoro del trader è esattamente quello di provare a prevedere il futuro! Così mi verrebbe da chiederglielo al personaggio di turno, come conti di fare soldi, se non così, ovvero provando a prevedere il futuro.

Sistemi comunicativi cuciti su misura per coloro i quali non sono in grado di vedere al di là del proprio naso, ma la cosa che trovo più sorprendente è che spesso gli youtuber in questione non vogliono neppure ingannare nessuno: ingannano a loro insaputa! Immagino il “format” sia stato concepito proprio per prendere in giro gli sprovveduti, ma cosa succede se uno di quegli stessi sprovveduti si mette a fare divulgazione della stessa risma? Egli stesso, ingannato, finisce per diventare un ingannatore inconsapevole. E’ un meccanismo che trovo particolarmente fenomenale!

Altra perla d’autore è sicuramente il “vantarsi senza volerlo fare”. Ed è una perla per le modalità con le quali spesso arriva. Faccio un esempio:

Rotta questa resistenza potremmo puntare verso nuovi minimi. Esiste poi un secondo scenario che potrebbe portare a un rimbalzo accentuato se gli acquisti dovessero prevalere sulle vendite, visti i prezzi molto bassi raggiunti. Ma potrebbe anche verificarsi una fase di indecisione che indurrebbe il prezzo a muoversi in maniera laterale in questo range definito da questa resistenza e quest’altro supporto.

Qualche tempo dopo magari vi ritrovate a vedere un nuovo video dove capiamo cosa è effettivamente successo e come è andata la precedente previsione. Avrà azzeccato il nostro eroe?

E come non potrebbe averlo fatto? Visto che nella sua previsione sono contemplate tutte e tre le possibilità? Grazie al K verrebbe da dire!

Vediamo quindi che come avevo detto nello scorso video si è verificato…“. Che dire: complimentoni! Mai più senza di te!

E’ in questo momento che mi viene alla mente una puntata delle Invasioni Barbariche dove la Bignardi aveva come ospite Maccio Capatonda. Fra una domanda e l’altra, osservazioni e battute varie parlando della televisione in genere, la conduttrice finisce per chiedere all’ospite cosa ne pensasse del Meteo, delle previsioni del tempo che vanno in onda in TV.

Maccio, con piglio molto saggio di colui che la sa lunga, risponde: “Mah, il Meteo? Meglio farlo dopo no? Ieri verso le 15.00 ha piovuto… per un’oretta, poi è venuto fuori il sole… le nuvole sono andate via…”  Eccetera.

Come dargli torto?

12 votes, average: 5.00 out of 512 votes, average: 5.00 out of 512 votes, average: 5.00 out of 512 votes, average: 5.00 out of 512 votes, average: 5.00 out of 5 (12 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(1927 total tokens earned)
Loading...

Responses

  1. miti

    Come non darti ragione.. Quello che mi viene da pensare è che se un trader è bravo nel suo lavoro, non ha bisogno di fare soldi cercando pubblico per i propri video. Di conseguenza… 😉
    Bellissimo il finale con la citazione di Maccio Capatonda.. ho visto anche io quella trasmissione! 😀

    (0)