I masternode sono stati implementati per la prima volta sulla blockchain di DASH, e non sono altro che dei wallet full node accesi 24 ore su 24, hanno un determinato numero di monete bloccate (collaterale), svolgono delle utili funzioni all’interno del network (transazioni istantanee, transazioni private, governance decentralizzata, etc.), e per tale motivo i proprietari dei masternode vengono remunerati con la stessa criptovaluta in uso all’interno del network. Nel caso della criptovaluta DASH, servono 1000 DASH per tirare su un masternode. La remunerazione per ogni masternode varia in funzione di quanti ne sono attivi nel network, solitamente più masternode ci sono e minore è la remunerazione, e viceversa. Ogni masternode ha bisogno di un indirizzo IP privato e quasi sempre viene eseguito su VPS.

Desideri tirare su un masternode ma trovi la procedura troppo complicata? Bene, da oggi con NodeStop puoi farlo in modo semplice. La procedura generica per creare un masternode su un servizio simile a quello offerto da NodeStop (questo genere di servizio è chiamato masternode hosting) è la seguente:

  1. Sul wallet installato sul nostro pc si crea un indirizzo di ricezione, che serve per ricevere le cripto ottenute per il lavoro svolto dal nostro masternode all’interno del network.
  2. Si invia il collaterale all’indirizzo che troviamo all’interno della dashboard.
  3. Si genera la chiave privata per il masternode che è differente dalla chiave privata del nostro wallet, quest’ultima non va mai data a nessuno.
  4. Scegli per quando tempo vuoi che il masternode venga eseguito (1, 3, 6, 12 mesi, etc.).
  5. Incolla la chiave privata del masternode (Non è la stessa del tuo wallet in locale).
  6. Conferma l’ordine.
  7. I gestori dell’hosting impostano e attivano il tuo masternode, quando è stato attivato ricevi un’email di conferma.

Personalmente non ho provato questo servizio, però uno degli amministratori del server Discord mi ha riferito che non c’è bisogno di inviare il collaterale, quindi in questo caso la procedura è ancora più semplice rispetto agli altri servizi di masternode hosting. NodeStop è interessante perché tirare su un masternode diventa alla portata di tutti, anche per quelle persone che hanno delle difficoltà con la tecnologia, e se riscontri dei problemi ricevi aiuto da chi sa come si gestiscono i masternode (se fai per conto tuo con una VPS appena ti trovi in difficoltà, il servizio clienti di un qualunque hosting non riesce ad aiutarti).

Ricapitolando dunque, i punti di forza di questo servizio sono la sua semplicità, il supporto da parte di persone che conoscono le criptovalute e sanno gestire i masternode, e una semplice ed elegante interfaccia. Però bisogna prestare attenzione a un paio di cose, il servizio è nuovo e al momento non si trovano opinioni in giro per il web, ma da quello che ho visto sul loro canale Discord, i loro clienti sono tutti quanti soddisfatti. Al momento non troverete nemmeno informazioni su Bitcointalk. Questo è il link per accedere al loro canale Discord => https://discord.gg/Hzx2Zte

Interfaccia semplice e intuitiva

Un servizio alternativo è NodeSupply, che a differenza di NodeStop supporta meno cripto, ma all’interno del sito puoi consultare delle guide prima di utilizzare il loro servizio. Questo ti permette subito di capire se l’installazione e la configurazione è semplice o meno con loro.

Penso che il mondo delle criptovalute ha bisogno di servizi come questo, che sono semplici e immediati da utilizzare, per avvicinare quante più persone possibili.

Se sei interessato al servizio di masternode hosting offerto da NodeStop, questo è il link => https://www.nodestop.com

15 votes, average: 4.93 out of 515 votes, average: 4.93 out of 515 votes, average: 4.93 out of 515 votes, average: 4.93 out of 515 votes, average: 4.93 out of 5 (15 votes, average: 4.93 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(2545 total tokens earned)
Loading...

Responses

    1. taurus1983 Post author

      Ti ringrazio, ho trovato un metodo che mi sta aiutando molto nella stesura dei post, lo cercavo dai tempi di Steemit e dopo diverso tempo sono riuscito a trovarlo. Magari scriverò un post su questo metodo che sto utilizzando. :))

      (0)
  1. voiceoff

    Oddio bastaaaa :DDD
    viene voglia di provarlo, con tutti questi input che stanno arrivando ultimamente sto impazzendo… prova questo e prova quello 🙂
    Comunque ci ho dato un’occhiata e non conosco nessuna coin praticamente… Non escludo tentativi vari però!

    (1)