Un frutto esotico che sta acquistando grande popolarità. I motivi? E gustoso, si presta a tante preparazioni, lo approvano i dietologi…

L’avocado (persea gratissima) non è ormai più una novità in cucina, ma conserva sempre un certo tocco di esotico. E di fatto un frutto, ma in genere va preparato e gustato come antipasto o nelle insalate di verdura. Piacevole al gusto, è pero quello che ci va sopra o che l’accompagna che gli conferisce il suo status gastronomico: può essere servito con una semplice vinai-grette al limone o aperto, tagliato a metà e farcito con una varietà di insalate sia di verdure sia di carne o pesce, per citare qualche esempio.   Le sue origini sono l’America tropicale. Si racconta che i conquistatori spagnoli in Messico osservarono che gli Aztechi mangiavano con gusto uno strano frutto verde che chiamavano ahucatl, un frutto, secondo gli indigeni, capace di suscitare intensa passione sessuale. Anche senza questa dubbia proprietà afrodisiaca l’avocado, con quella sua consistenza cremosa e vellutata, il gusto particolare che ricorda quello della noce e il suo alto contenuto di proteine, merita la crescente popolarità. 

Quando si compra un avocado per uso immediato deve essere appena morbido al tatto e senza macchie o segni neri. Un avocado pronto da consumare può essere tenuto in frigo – senza tagliarlo – 4-7 giorni. Si può anche comprare un frutto piuttosto acerbo – si presenta duro al tatto – e lasciarlo fuori a maturare, preferibilmente in un luogo dove batte il sole. Una volta tagliato e aperto il frutto va spruzzato con il succo di limone perché non diventi nero. Oppure, se viene tagliato a pezzetti, questi vanno immersi per un minuto in una soluzione di acqua fredda e succo di limone, e poi scolati.

 

 

Cosa dicono i dietologi?

Dicono che…   L’avocado è una grossa drupa carnosa a forma di pera o rotonda, di colore variabile dal verde al bruno, contenente un grosso seme. Presenta una polpa molle, giallognola, di sapore gradevole. Spesso si mostrano leggermente immaturi; è opportuno perciò mantenerli a temperatura ambiente per 3-5 giorni fino a quando la polpa cede alla pressione delle dita , sintomo di una maturazione ultimata. Il suo valore nutrizionale, lo pone ai vertici di una ipoteca graduatoria del mondo vegetale: proteine, carboidrati,grassi, sali minerali e vitamine sono tutti presenti in quantità significative. L’apporto calorico è determinato dai carboidrati e sopratutto da una quota di grassi notevole, trattandosi di un frutto, la quale può oscillare da un minimo del 15% a un massimo del 30% di prodotto edibile. Il rapporto tra acidi grassi polinsaturi e acidi grassi saturi  è di 1/1 e questo eleva ulteriormente la qualità alimentare del frutto in quanto gli acidi polinsaturi sono importanti nella prevenzione di talune patologie – aterosclerosi, troppo colesterolo.. – e disturbi circolatori in genere. Le olive o i semi di soia, che nella quotidiana alimentazione costituiscono le maggiori fonti di grassi vegetali, mostrano un contenuto inferiore di grassi rispetto al avocado; solo la frutta secca, quali arachidi, noci, mandorle, sono superiori in contenuto! La scomposizione sotto riportata evidenzia inoltre altre virtù nutrizionali legati agli oligo-elementi e alle vitamine in esso presenti, quali vitamina A, B1, B2, C, PP. La ricchezza di sali potassici lo rende particolarmente diuretico. L’alto potere energetico unitamente al complesso oligopoli-vitaminico collocano l’avvocato tra gli alimenti più indicati negli stati di convalescenza e nelle fisiologie speciali quali l’adolescenza, l’infanzia, la vecchiaia, la gravidanza. Definirlo un semplice frutto o ortaggio e quindi al quanto restrittivo; l’avocado infatti è meritatamente un alimento quasi completo.

Tabella nutrizionale

    Calorie: 177          Folacina : 65mcg

                     Proteine: 2,1g          Ac. pantoten: 0,98mg       

          Grassi: 17,3g             Sodio: 12mg      

    Carboidrati: 7g         Calcio: 11mg

              Fibra2,13g            Magnesio: 41m

Vitamina A: 613(IU)      Zinco: 0,42mg

               Vitamina B1: 0,11mg          Manganese: 0,244mg

        Vitamina B2: 0,12mg          Potassio: 635mg

          Vitamina B6: 0,28mg         Fosforo: 42mg

         Vitamina C: 10mg         Ferro:1,2mg

            Vitamina E: 1,35mg       Rame: 0,27mg

        Vitamina PP: 1,9mg       Colina: 17mg

               Mioinositolo: 46mg

Alla fine due semplicissime ricette con avocado.

                                                  1. In insalata con la frutta.

Occorrente: due avocado; il succo di un limone; una banana tagliata a fettine; due fette di ananas fresco tagliato a dadi; quattro cucchiai di olio di oliva; mezza arancia tagliata a dadi; un cucchiaio di aceto bianco; qualche nocciolina non salata; un pizzico di sale.

Sbucciare gli avocado, tagliarli a metà, togliere il seme e strofinarli con il succo di limone. In una ciotola mettere la banana, l’ananas e l’arancia. In una ciotola a parte sbattere con un frullino l’olio, l’aceto, il sale e aggiungere la salsa ottenuta alla frutta. Mescolare bene. Mettere con delicatezza la frutta nel avocado e guarnire con le noccioline tritate finemente.

  2. Con i gamberetti

Occorrente: due avocado maturi; un etto di code di gamberetti lessate; due cucchiai di panna; un cucchiaio di salsa di pomodoro piccante; un cucchiaio di rafano grattugiato; un cucchiaio di brandy; quattro teste di champignons ; quattro olive nere; quattro cucchiai d’olio d’oliva; il succo di un limone; sale; pepe.

Tagliare a metà gli avocado, eliminare i semi e scavarne delicatamente la polpa. Sciogliere il sale con il succo di limone, unire la panna, la salsa di pomodoro, il brandy, il rafano e la polpa degli avocado, tagliata a dadini. Riempire nuovamente gli avocado, coprire con i gamberetti, decorare con le olive, le teste di champignons e servire.

 

source & photos 1, 2

 

 

15 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 5 (15 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(2935 total tokens earned)
Loading...

Responses

  1. miti

    Evviva l’Avocado! Sono un gran consumatore di questo frutto (anche io forse non lo definirei tale), da sportivo credo sia un toccasana. Lo uso prevalentemente come ingrediente per una ricca insalata.

    (1)