Era ormai da un sacco di tempo che lo avevo messo in programma, sto parlando dell’acquisto di un hardware wallet. Una settimana fa, approfittando degli sconti interessanti proposti dalla Ledger per il Black Friday, ho acquistato il Nano S. Lo sappiamo tutti: uno strumento indispensabile che prima o poi saremo costretti ad avere – sempre che si tenga alla sicurezza dei propri fondi.

A dire la verità ero un po’ “intimorito” all’inizio, nel senso che avendo avuto a che fare con un altro wallet di questo tipo (di un’altra persona), ricordavo procedure lunghissime e a volte di difficile comprensione per i neofiti. E in effetti un po’ è stato così il primo approccio, e alcune cose mi risultano non troppo chiare, per ora. Diciamo che devo ancora fare qualche ricerca per vedere se riesco a trovare informazioni che possano chiarire tutti i dubbi che ho.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Più che altro si tratta dell’applicativo con il quale si gestisce tutto. Se non ho capito male esistono due possibilità: la vecchia estensione di Chrome e il Ledger Live (un software da scaricare e installare sul proprio PC). Io ho deciso di provare quest’ultimo e iniziare a esplorare il meccanismo per capire come funziona.

La prima cosa è che si possono installare solo tre supporti, quindi a naso funziona così: installate vi mandate i fondi e poi, nel caso in cui sia necessario, disinstallate e installate il supporto per un’altra valuta.

Mettiamo che abbiate Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Dash; installate le prime tre, fate un account per ognuna (questo credo esista solo sul software desktop) e vi mandate i fondi. Se poi volete mandarvi anche i Dash dovrete disinstallare una delle altre 3 per fare spazio alla quarta. Naturalmente disinstallare non significa che i fondi precedentemente mandati andranno persi (basterà solo reinstallare nuovamente).

Questa la prima cosa che mi sembra di aver capito…

La seconda cosa è invece a proposito di un difetto, o meglio di un qualcosa che ancora non è stato implementato per quanto riguarda il Ledger Live. Ad esempio se avete intenzione di mandarvi cripto come EOS oppure NEO non lo potete fare. Questo perché, è sì presente l’applicazione di supporto per queste valute, ma non è ancora possibile creare un account e quindi non potete avere un indirizzo verso il quale mandare.

Come ho detto prima non ho approfondito molto il discorso, conto di farlo appena possibile, infatti immagino possano esserci anche delle inesattezze in quello che ho detto nelle righe precedenti.

Comunque sia sono certo che fra voi ci saranno persone che conoscono bene il meccanismo quindi gradirò molto ogni vostro input nei commenti perché potrebbe farmi risparmiare un po’ di tempo… 🙂

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Un saluto a tutti!

15 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 515 votes, average: 5.00 out of 5 (15 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(2790 total tokens earned)
Loading...

Responses

      1. Sandro

        l’ho comprato già da qualche mese, ho provato i vari wallet… ma lo ritengo utile solo per chi ha valori significativi. Io ho qualche crypto in tutto 2.000 $ e ogni tanto compro e vendo o cambio su exchange… portarli su NANO ogni volta va a finire che ci perdo. Io lo vedo come una cassaforte dove vale la pena depositare il gruzzolo “serio”, devo solo aspettare qualche mese (speriamo) 🙂

        (0)