Fonte immagine – https://pixabay.com/photo-2643188/

Ci siamo, di nuovo. Un altro volto noto, almeno negli Stati Uniti, afferma che il Bitcoin sta per esplodere.

Ran Neuner, analista e conduttore della trasmissione “Cryptotrader” della CNBC è fiducioso per un’imminente salita verso l’alto della criptovaluta con maggior capitalizzazione sul mercato.

È talmente fiducioso che ha addirittura dichiarato di aver acquistato dei Bitcoin per i propri genitori. Dietro questo entusiasmo dell’analista vi sono alla base dei ragionamenti sulla base di situazioni già avvenute l’anno scorso. Egli afferma che l’attesa della risposta da parte della SEC riguardo agli ETF su Bitcoin, già più volte negati potrebbe portare a questa impennata.

Speranza o previsione fondata?

Neuner per avvalorare la sua previsione ottimista ricorda che l’anno scorso il valore del Bitcoin aveva subito un forte rialzo tra il mese di novembre e dicembre proprio a causa dell’attesa da parte degli investitori riguardo all’approvazione dei future. Infatti, il 17 dicembre, data dell’approvazione, la moneta ha raggiunto il suo picco massimo a 20.000$.

Secondo il trader questa volta l’approvazione degli ETF potrebbe avere un impatto maggiore rispetto ad un contratto Future perché la differenza sta nel fatto che con gli ETF sono richiesti acquisti veri di Bitcoin.

Molti altri credono che l’approvazione di un ETF su Bitcoin potrà portare ad un beneficio, ad una maggior acquisizione, perché se quotato su una borsa statunitense regolamentata è quasi ovvio e possibile l’entrata degli investitori tradizionali.

La SEC, dal canto suo, ha fissato come data ultima di delibera il 5 novembre e dovrà vedersela con ben 9 domande di ETF, dopo aver respinto a luglio quella dei fratelli Winklevoss. Sarà entro quella data approvato BTC oppure no? Staremo a vedere.

Sta di fatto che, e ora parlo con termini miei, poco tecnici e solo derivati da mie considerazioni, molti affermano che Bitcoin ha già toccato più volte il suo bottom, che la tendenza ribassista sia ormai quasi esaurita e che vediamo da più di un mese una volatilità molto contenuta ed inusuale quasi a caricarsi come una molla, come se forzatamente e volutamente il prezzo sia “controllato” ( e i Futures potrebbero esserne una delle cause ) per far sì di dare adito ai grandi investitori di entrare finalmente e far schizzare in alto il prezzo.

Ecco, appunto, i volumi. Solo gli investitori tradizionali, che possono muovere grossi capitali potranno decidere l’andamento verso l’alto. Fino a quando non si vedranno grosse variazioni di volumi credo saremmo sempre di fronte a piccoli investitori e trader che entrano per “pompare” il prezzo e vendere le posizioni una volta raggiunto un determinato profitto.

Un cattivo intenditore come me a vedere il grafico di BTC dell’ultimo periodo vede pressoché una linea abbastanza piatta, volumi stabili, dominance sempre sopra il 50% e le dirette considerazioni a riguardo non possono che essere una situazione di stallo e di attesa verso qualcosa.

Sempre liberamente ragionando, e sarei felice se qualcuno dicesse la sua per farmi capire meglio la situazione, è come se l’anno scorso ( Futures a parte ) sia stato l’anno dell’entusiasmo dove erano più gli emotivi e quindi chi deteneva poco capitale da investire che ha portato l’ascesa nell’ultimo quarter. Quest’anno invece, anno in cui i media ci hanno preso gusto ad allarmare, parlare “male” e a sottolineare le performance negative, è fino a questo momento l’anno degli stessi emotivi che stufi di continuare magari a perdere posizioni e quindi denaro, piano piano hanno svuotato il mercato ( più o meno 80 miliardi di dollari in quattro mesi se non vado errato).

In una situazione del genere, secondo me, il mercato si “pulisce” e spiana la strada ai grandi investitori che qualche mese fa hanno fatto pare delle “prove” facendo arrivare a 300 miliardi la market cap per poi uscirne come a testare effettivamente fino a che punto potesse scendere di valore e soprattutto testare la stabilità della moneta ( cosa che se non sono cieco si sta dimostrando ampiamente dato che la lateralizzazione di mercato è molto accenutata e frequente ).

Per concludere da quello che vedo io è una situazione che non può sicuramente stare così per troppo tempo perché significherebbe il mancato interesse dei grandi e porterebbe poi ad un declino costante. Credo anche che un valore di una moneta che sta alla base di una tecnologia che sta cominciando ad essere adottata a larga scala ( e si è svegliata l’Europa e figuriamoci l’Italia) non potrà che aumentare perché è stato così sempre, con tutto, dai cellulari, ad internet, ecc.

Stiamo vivendo nella concezione del progresso tecnologico da anni e quindi questo mondo virtuale si sta sviluppando in una concezione umana che mira a questo. Quindi perché dovrebbe accadere il contrario? Voi cosa pensate di questo periodo di stallo?

Fatemelo sapere, ho bisogno di avere più punti di vista per imparare e crescere. Non mi piace stare indietro 😉

Un saluto,

Mario

19 votes, average: 5.00 out of 519 votes, average: 5.00 out of 519 votes, average: 5.00 out of 519 votes, average: 5.00 out of 519 votes, average: 5.00 out of 5 (19 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(3100 total tokens earned)
Loading...

Responses

  1. voiceoff

    Beh, qui siamo tutti di parte mi sa… ti sfido a trovarne uno che dica “invece no, a novembre continuerà a crollare…” 😀
    Ma al di là di questo è la logica che ci impone un pensiero ottimista. Per quanto mi riguarda se non sarà a novembre sarà il prossimo anno, o fra 2, o 3. Insomma prima o poi il botto arriva! E non credo questa mia sia soltanto una speranza.

    (0)
  2. miti

    I tuoi ragionamenti sono sostanzialmente corretti, il problema sorge nel momento in cui tutti si aspettano una cosa e proprio per questo motivo questa cosa non si verifica.
    Prendo in prestito le parole di Dan Larimer, che a proposito delle blockchain ha detto che saranno adottate da tutti proprio nel momento in cui non se ne parlerà più. Io credo che lo stesso sarà per il BTC, esploderà quando la gente smetterà di credere alla salita. In fondo l’impennata dell’anno scorso fu abbastanza sorprendente.

    (0)