Ultimamente mi sono imbattuto spesso in alcuni post su Facebook che parlavano di criptovalute, di blockchain e di tutto questo mondo. La persona in questione ha un discreto seguito ma parla di cryptovalute solo an passant, i suoi argomenti sono più orientati verso altre cose. Al di là di questo ho notato che molto spesso si generano stranissime discussioni zeppe di errori che talvolta assumono connotazioni da vero e proprio strafalcione.

Mi è venuta quindi un’idea, quella di fare una sorta di piccola guida dove scrivere le cose principali utili all’utente medio, senza provare neppure a entrare in tecnicismi o in chissà quali considerazioni sui “massimi sistemi”, badando insomma al concreto e al sodo, come piace a me! Un brevissimo articolo insomma, dove provare a scrivere e diffondere le cose basilari. So benissimo che esistono tanti scritti di questo tipo, ma ora vi farò un esempio del perché un’operazione di questo tipo potrebbe essere molto utile da fare su Facebook.

Se io dovessi mettere un link a un qualsiasi articolo scritto da chissà chi sulla mia bacheca sono sicuro che veramente poche persone potrebbero trovare la voglia di andare a vederselo e leggerlo, magari solo quelli che per un qualunque motivo sono particolarmente interessati all’argomento dell’articolo. Ma se invece quello stesso articolo sono stato io a scriverlo, sono sicuro del fatto che anche chi non è interessato andrebbe a dargli quantomeno una sfogliata, giusto per curiosità: ah ecco, una cosa scritta da X, vediamo cosa ci sta raccontando!

Questo il meccanismo sul quale questa piccola idea vuole fare leva, credo non abbia troppo senso intervenire in un post del genere dove magari avete visto chissà quale fesseria, credo abbia molto più senso fare un discorso generale dove si cerca di dare una visione generale su tutto il movimento, senza andare a impelagarsi in dettagli troppo spinti.

Come posso dire: un articolo fatto da una “scimmia” per le scimmie, o da un “somaro” per i somari. Basta solo stare attenti a non scrivere cose sbagliate, ovvero non essere completamente scimmie o somari.

[Fonte immagine] CCO Creative Commons

La cosa che più ho notato in questo tipo di post dei e per i non addetti è che molto facilmente si finisce per divagare, perdere il filo del discorso, oppure andare a parlare di cose troppo complesse senza avere neppure assimilato le cose più fondamentali; gente che parla di come le cryptovalute potrebbero rivoluzionare il mondo ma se poi gli chiedi di andare a comprarti 100 euro di EOS non sanno dove girarsi.

Ma la mia non è neanche una critica, è solo un modo di vedere le cose e penso che il mondo delle cryptovalute (o qualsiasi altro oggetto della nostra discussione) per poter essere compreso deve essere prima di tutto usato. Per l’utente comune non credo abbia senso andare a informarsi su come funziona il mining, ad esempio, fin nei minimi particolari, egli deve solo sapere cos’è e a cosa serve. Non siamo tutti informatici o programmatori! O economisti…

Insomma sarebbe un bel progettino da tirare su, una sorta di sistema divulgativo di massa; immaginate quanto potrebbe essere utile se tutti noi che siamo qui su Trybe, e che immagino – a parte qualche rara eccezione – conosciamo le questioni di base, dovessimo fare una cosa del genere! Credo sarebbe un bell’esperimento…

14 votes, average: 5.00 out of 514 votes, average: 5.00 out of 514 votes, average: 5.00 out of 514 votes, average: 5.00 out of 514 votes, average: 5.00 out of 5 (14 votes, average: 5.00 out of 5)
You need to be a registered member to rate this.
(2800 total tokens earned)
Loading...

Responses

  1. pait

    Mhmm… Cioè prepare dei mini post per poi ognuno di noi li condivida e invita a fare altrettanto? Si potrebbe preparare dei brevi articoli e pubblicarli qua e su altri social per procurarsi delle reward sul lavoro svolto, si pubblica in licenza CC0 cosicché ognuno può divulgarlo come vuole.

    (0)
    1. voiceoff Post author

      Ma in realtà la mia idea aveva l’unico intento di “insegnare” questo mondo a più gente possibile. Non si tratta di un vero e proprio progetto, niente di organizzato o pianificato, solo un “atteggiamento” che potremmo avere su facebook; giusto fare dei post ogni tanto provando a essere più semplici possibili. Poi dipende anche dal vostro circolo di follower lì, se sono tipo i miei (che sanno pochissimo di cripto) potrebbe funzionare.

      (0)